Blog

In piazza a Montecitorio a difesa delle sigarette elettroniche

In piazza a Montecitorio a difesa delle sigarette elettroniche

L’Associazione Nazionale Fumo Elettronico (ANaFE) è scesa oggi in piazza a Roma per manifestare contro la volontà di tassare le sigarette elettroniche. Guidati dallo slogan “Non siamo fumo” il Presidente Mancini affiancato da numerosi rivenditori chiede ad alta voce a nome di tutte le imprese che si sono lanciate in questo mercato di riflettere sull’introduzione di queste normative che andrebbero a distruggere investimenti e imprese.
Con il decreto del 26 Giugno scorso, il governo ha introdotto una tassa del 58,8% sulle e-cig come misura per bloccare l’aumento dell’iva. Nel provvedimento inoltre si stabilisce che le sigarette elettroniche potranno essere vendute solo ed esclusivamente dai tabaccai, il tutto a partire dal 1° Gennaio 2014.

Ma perchè sta accadendo questo?
Probabilmente ai piani alti qualcuno i conti non li ha ancora ben chiari. O almeno, non li ha fatti.
È più incisivo il risparmio sul sistema sanitario se i fumatori abbandonassero le bionde, o il mancato ricavo dalla vendita delle “bionde” tradizionali?

Chi svaperà, vedrà.

Fonti: Corriere della Sera